22 Novembre 2016

iPhone 6 e 6s: epidemia di guasti

Da un po’ di tempo tra la Apple e lo stato Cinese c’è “maretta”: infatti a causa di un “numero consistente” di iPhone 6 e iPhone 6 s morti di punto in bianco e senza apparente spiegazione, la Apple è stata citata in tribunale dalla China Consumers Association (CCA), l’Associazione Consumatori cinese. Si teme una possibile epidemia di guasti fuori garanzia.

Nell’esposto della CCA, gli iPhone 6 e iPhone 6 s avrebbero una tendenza a spegnersi spontaneamente e in modo definitivo, nonostante livelli della batteria pari al 50-60% della capacità iniziale, e in ambienti con temperature nella norma. Dopodiché, non c’è più modo di riattivarli nonostante la connessione alla rete elettrica o i reset.

L’associazione afferma che: “dato l’alto numero di utenti iPhone 6 e 6s in Cina, e dato l’altrettanto allarmante numero di persone coinvolte nel problema, la China Consumer Association ha già aperto un fascicolo su Apple.” Vedremo come evolve la situazione, e vi terremo informati sulle novità.

iPhone 6 hanno anche touch screen disease

Come riportato dal blog Motherboard, i touchscreen di migliaia di iPhone 6 Plus hanno perso la loro funzionalità, una conseguenza a lungo termine del fenomeno noto come “bendgate.”

Molti Utenti hanno lamentato direttamente alla Apple, il mal funzionamento del touchscreen soprattutto su i modelli iPhone 6 Plus e iPhone 6, ma non hanno mai ricevuto risposta. Di solito, Apple chiede centinaia di dollari per sostituire un telefono danneggiato con uno “refurbished” (revisionato) che, tuttavia, presenta lo stesso identico difetto di fabbricazione.

Il problema genericamente descritto come “touchscreen disease” è stato cavalcato da 4 studi legali degli U.S.A. che hanno attivato una class action contro la compagnia di Cupertino.

iPhone 6 Plus Motherboard Chip Touch IC

Nella scheda logica degli iPhone 6 e iPhone 6 Plus, si trovano due minuscoli chip che traducono la pressione delle dita in istruzioni per la macchina. Purtroppo, i chip sono localizzati in una sezione dei telefoni particolarmente sensibile alle torsioni e alle flessioni. Usandolo quotidianamente, il telefono può flettersi leggermente anche migliaia di volte: ritirandolo o estraendolo da una tasca, sedendocisi sopra, oppure facendolo cadere a terra. Alla fine, l’effetto di tutte quelle microflessioni finisce per rovinare la saldatura che connette il chip alla scheda logica, causando il cosiddetto “touch disease.”

Come riconoscere il touch disease: il più evidente è la comparsa di una sere di barre grigie nella parte superiore dello schermo dell’iPhone e nel funzionamento intermittente del touch screen. Alcuni clienti ci hanno segnalato di dover esercitare pressione su certe parti del telefono per ripristinare temporaneamente la funzionalità touch; altri, invece, riferiscono che la funzionalità touch è attiva solo su alcune parti del telefono, ma non in altre; infine in altri casi ancora, il telefono è completamente inutilizzabile. Sostituire lo schermo non risolve il problema, perché i chip IC touch si trovano sulla scheda logica del telefono.

Dato che l’iPhone 6 non si flette quanto l’iPhone 6 Plus, i problemi del suo Touch IC sono meno consistenti. Per l’iPhone 6S e per il 6S Plus, Apple ha spostato la posizione fisica dei Touch IC chip fuori dalla scheda logica, nella parte inferiore dello schermo stesso, consentendo così la funzionalità 3D Touch.

“Si tratta assolutamente di un problema di progettazione. Per provocarlo basta utilizzare il telefono in maniera convenzionale,” come sostiene Fabio Bomba della società di riparazione indipendente Interaptiva. “Di fatto, l’unica cosa che potete fare per arginare il problema è evitare qualsiasi attività che causi una flessione nel telefono. Non fatelo cadere e, ovviamente non inseritelo in nessun contenitore che richieda di forzarlo per tirarlo fuori. Non mettetelo nella tasca posteriore dei pantaloni, ma neanche in quella anteriore se è molto stretta. In effetti, non dovreste proprio metterlo in nessuna tasca.”

Più facile a dirsi che a farsi.

Smart Hero

Diventa Smart Hero

Attiva gratuitamente il Powercode e guadagna crediti Interaptiva per te e i tuoi amici.

Attiva Powercode

Smart Hero

Hai un negozio?

Se hai un negozio di telefonia o informatica, indipendente o GDO, puoi entrare nella rete di Interaptiva. Scopri tutti i vantaggi di diventare Drop Hub!

Entra in rete

Lavora con noi

Lavora con noi

Cerchiamo esperti in elettronica e microsaldature, sviluppatori Android e iOS. Mandaci il tuo curriculum ed entra nel team di Interaptiva.

Invia il tuo CV

Hai bisogno di aiuto?

Vai alla pagina dell'assistenza, chiamaci allo 085.8630859 o invia un Whatsapp al 371.3905315.

Area Rivenditori